Un completo per bimba

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il corredino per un neonato in arrivo è sempre una gioia. Si pensa a tutti i dettagli, ci si concedono piccoli lussi, ad esempio: il ricamo a mano su puro lino. Questo completo è stato ideato in maniera esclusiva per una bimba. E’ un pezzo unico e si compone di:

  • sacchetto nascita in puro cotone a cuoricini rosa
  • lenzuolino in puro lino ricamato a mano
  • federa in puro lino ricamato a mano
  • copertina in puro cotone bianco lavorata ai ferri
  • bavaglina in puro lino ricamato a mano

Il sacchetto nascita contiene questo i quattro pezzi ma potrà essere usato per contenere anche i piccoli pensieri che servono da mettere nella borsa. Il lenzuolino è ricamato sulla piega ed è adatto per la navicella ma anche per il lettino a casa. La copertina può essere utilizzata anche come scialle per avvolgere la piccola. E’ stata realizzata ai ferri e sono stati impiegati ben 10 punti di lavorazione diversi.

Ogni dettaglio è stato pensato per realizzare un completo unico.

 

E’ tempo di Give-away per tutti i fan di Ti Ricamo

Questo post lo vogliamo dedicare a tutti i fan di Ti ricamo che ci seguono su questo blog e sulla pagina Facebook. Ci state dando tante soddisfazioni e quindi noi abbiamo deciso di farvi un piccolo regalo, una cosa molto preziosa che siamo sicuri apprezzerete. Vi va di mettervi in gioco? E’ l’ora di dirci la vostra! Inserite un commento a questo post, proprio qui sul nostro blog, raccontateci con una frase, con un piccolo pensiero quello che vi ispira ‘Ti ricamo’, un commento, una descrizione, anche una sola parola! Tra tutti quelli che commenteranno sceglieremo la frase che ci piace di più! In regalo per voi un prezioso kit di fili Aurifil della designer Vanessa Christenson. Siamo tanto curiosi di scoprire i vostri commenti!!!

 

Cifre su seta per un regalo personalizzato

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Grazie al mio blog mi arrivano molte richieste di consigli e la cosa più bella è che dietro ogni domanda c’è una persona con la sua storia. In questo caso quella di Irene che voleva rendere personale un regalo speciale per una persona cara. Vi assicuro che le sue parole sono state davvero toccanti. E’ bello leggere che c’è ancora chi dà un grosso valore (…e non in senso economico) al dono.

Cosa mi ha chiesto di fare? Aveva scelto con molta cura due bellissimi foulard in seta, uno firmato Gucci e uno Salvatore Ferragamo. Due pezzi già molto preziosi, stampati in colori vivaci e con fantasie floreali estremamente delicate. Per renderli unici mi ha chiesto di ricamare le cifre del nome della persona a cui sarebbero arrivati in regalo. Ho scelto un delicato filato in seta in colori chiari ed ho eseguito un punto catenella. Ovviamente è stato necessario fare uno schizzo su carta di ogni cifra e poi riportarlo delicatamente sulla seta. Un lavoro abbastanza certosino e da eseguire con attenzione perchè ricamare seta su seta richiede una straordinaria attenzione.  Con questo post condivido con voi che mi seguite alcune foto del lavoro che ho fatto per lei e la ringrazio per aver avuto fiducia in me e so che il regalo è stato molto apprezzato.

Alfabeto per tutti i gusti

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Per quattro soldi l’Abbecedario lo prendo io”, gridò un rivenditore di panni usati, che s’era trovato presente alla conversazione.
E il libro fu venduto lì sui due piedi. E pensare che quel pover’uomo di Geppetto era rimasto a casa, a tremare dal freddo in maniche di camicia, per comprare l’Abbecedario al figliuolo!

C. Collodi – Le Avventure di Pinocchio

 

In questi giorni è ricominciata la scuola per tanti bambini e ragazzi. Mi piace fare un augurio di buon anno scolastico a tutti quelli che a scuola lavorano e si impegnano per un Paese migliore. Lo faccio con questo articolo e con delle immagini di un lavoro che sto realizzando a punto croce: un abbecedario da incorniciare. Ricamare le cifre lo trovo molto affascinante, si possono scegliere moltissimi modelli e disegni, si possono personalizzare le iniziali su capi di biancheria intima o su altri pezzi per la casa. Un tempo personalizzare i propri capi con le iniziali del proprio nome era una necessità. Infatti il bucato veniva lavato ai lavatoi comunali o finanche ai bordi dei fiumi che attraversavano i piccoli borghi. Quindi per riconoscerlo si ricamava con un filato di colore rosso oppure blu l’iniziale del proprio nome. Oggi è una scelta di stile. Esistono anche tanti libri a riguardo. Ve ne consiglio uno che potete ordinare a questo LINK frutto del lavoro dell’associazione culturale Reggio Ricama.

Qui sotto invece trovate una selezione fatta da me e che potete scaricare e realizzare. Mi raccomando, inviatemi le foto!

Da scaricare e ricamare:

classico

completo

floreale

floreale2

giungla

kids

lettera s

marino

marino2

natalizio

romantico

scolastico

semplice

 

Invito a cena

Questo slideshow richiede JavaScript.

Era da tempo che avevo realizzato una bordura ad uncinetto con un cotone di un bel colore verde acqua. Finita la matassina di filo me ne sono dimenticata, l’ho appoggiato nella cesta dei miei lavori  fino a quando mi è venuta l’idea giusta. Ho preso degli spezzoni in puro lino bianco ed ho realizzato una tavaglia da tavola davvero originale. Poichè sia il lino che la bordura erano di dimensioni insolite, ho realizzato anche un disegno particolare: con quattro piege in direzione dei quattro angoli del tavolo. Il risultato non è niente male, voi che dite?

Albero di Natale a punto croce

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un albero di Natale nei colori blu e oro. In realtà sto pensando anche ad un piccolo inserto rosso, ma non ho ancora deciso dove. Lo sto ricamando su tela Aida ( consiglio anche di farlo su puro lino, magari rosso e ricamato in bianco). Il cotone che sto usando è un Moulinè a due fili. Le misure sono 45×30. Questo albero di Natale è davvero speciale, è tratto da uno schema realizzato dal designer Renato Parolin. Se vi interessanto schemi, scrivetemi QUI

Vicenza, Abilmente autunno 2013

Siamo stati a Vicenza in occasione della mostra-atelier internazionale della manualità creativa. Semplicemente conosciuta come abilmente. Un salone che riunisce nel nord Italia oltre 53.000 appassionati delle cose fatte a mano. E’ stata una bella esperienza. A dire il vero ci siamo anche stancati un pò. E’ un evento molto interessante, con tanta bella gente. Gli stand sono quasi tutti dei piccoli mercatini dove poter acquistare l’occorrente che serve per realizzare tanti lavori fatti a mano. Lana, cotone, stoffe americane, tessuti impermeabilizzati, ferri e uncinetti, schemi per ricamare a punto croce, punto pieno. Insomma, tutto quello che serve per dare sfogo alla propria creatività. Dal patchwork al lavoro a maglia, dal ricamo al fai-da-te più puro per costruirsi borse, collane, sciarpe. La nostra opinione su Abilmente è che sia un evento molto utile a chi vuole fare acquisti, comprare pezzi da utilizzare per le proprie creazioni, ma anche un appuntamento speciale per conoscere nuove opportunità e stimoli. La sensazione è quella di passeggiare in uno spazio pieno di energia creativa. La zona che ci è piaciuta di più è stata quella dedicata alle scuole di ricamo. Ci siamo appassionati a guardare i ricami realizzati su tulle che provenivano dall’Umbria. Consigliamo di dare un’occhiata al sito di Paola Matteucci e magari anche al libro dedicato all’Ars Panicalensis. In assoluto tra gli stand, quello che ci è piaciuto di più veniva dalla Sicilia: ed era stato allestito dalla cooperativa Ma.gi.co. Ricami di Modica. I lavori che esponevano in fiera erano davvero molto ben fatti, precisi e di qualità, oltre che originali, tutti in sfilato siciliano. Abbiamo trovato interessante anche i lavori a telaio nell’area dedicata alle scuole. Lo stand più curioso è stato invece quello del pittore Michael Powell che vendeva kit per il punto croce, realizzati da lui sulla base di suoi dipinti. Ti ricamo vi consiglia di fare un giro alla prossima edizione di Abilmente.