Un completo per bimba

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il corredino per un neonato in arrivo è sempre una gioia. Si pensa a tutti i dettagli, ci si concedono piccoli lussi, ad esempio: il ricamo a mano su puro lino. Questo completo è stato ideato in maniera esclusiva per una bimba. E’ un pezzo unico e si compone di:

  • sacchetto nascita in puro cotone a cuoricini rosa
  • lenzuolino in puro lino ricamato a mano
  • federa in puro lino ricamato a mano
  • copertina in puro cotone bianco lavorata ai ferri
  • bavaglina in puro lino ricamato a mano

Il sacchetto nascita contiene questo i quattro pezzi ma potrà essere usato per contenere anche i piccoli pensieri che servono da mettere nella borsa. Il lenzuolino è ricamato sulla piega ed è adatto per la navicella ma anche per il lettino a casa. La copertina può essere utilizzata anche come scialle per avvolgere la piccola. E’ stata realizzata ai ferri e sono stati impiegati ben 10 punti di lavorazione diversi.

Ogni dettaglio è stato pensato per realizzare un completo unico.

 

Annunci

Un altro regalo di classe

Vi avevo già raccontato qui LINK della richiesta molto particolare di Irene: personalizzare un capo importante. Per sorprendere ancora la sua amica ha deciso di acquistare questa volta un foulard di Borbonese e di renderlo unico con le iniziali del suo nome. Poiché la tipica texture “O.P.” (Occhio di Pernice), cioè il tipico effetto micro-maculato – simbolo della maison, rendeva difficile riportare sulla seta la scrittura del le iniziali con il classico metodo a matita, ho usato il metodo del ‘cencio’. Il cencio della nonna è una tela di cotone molto molto sottile e regolare a trama semplice che serve da supporto per ricamare su tessuti particolarmente delicati (come nel nostro caso: la seta!) o che per la loro composizione non permettono il ricamo a fili contati (es. il punto croce sul lino o altro tessuto super delicato).
Come si fa? Innanzitutto si imbastisce a dritto filo il cencio  sul tessuto sul quale si vuole ricamare, si esegue il ricamo e a lavoro finito si sfila, filo per filo il cencio e sul tessuto rimarrà il ricamo.

E’ tempo di Give-away per tutti i fan di Ti Ricamo

Questo post lo vogliamo dedicare a tutti i fan di Ti ricamo che ci seguono su questo blog e sulla pagina Facebook. Ci state dando tante soddisfazioni e quindi noi abbiamo deciso di farvi un piccolo regalo, una cosa molto preziosa che siamo sicuri apprezzerete. Vi va di mettervi in gioco? E’ l’ora di dirci la vostra! Inserite un commento a questo post, proprio qui sul nostro blog, raccontateci con una frase, con un piccolo pensiero quello che vi ispira ‘Ti ricamo’, un commento, una descrizione, anche una sola parola! Tra tutti quelli che commenteranno sceglieremo la frase che ci piace di più! In regalo per voi un prezioso kit di fili Aurifil della designer Vanessa Christenson. Siamo tanto curiosi di scoprire i vostri commenti!!!

 

I tutorial di Ti ricamo – Il punto festone

Con questo video comincio a pubblicare i tutorials di Ti ricamo utili per chi vuole avvicinarsi alle varie tecniche. Sono video brevi, con piccole indicazioni utili per prendere filo, ago e stoffa e avventurarsi nel meraviglioso mondo del ‘fatto a mano’.
Siete pronti?
Cominciamo con il punto festone: la base del punto ad intaglio ma che più essere utile anche per rifinire una tovaglia o un lenzuolino.
Ad esempio guardate questo LINK qui la bordura è tutta fatta a punto festone con un filo rosa su lino bianco. Lo potete utilizzare anche per rifinire una tenda a vetro. La cosa più interessante è che una volta imparato questo, potete cominciare con l’intaglio.

Colazione con gusto

Quanto mi piacciono le cifre (lettere e iniziali ricamate a mano) ve l’ho detto più volte e ne ho raccontato QUI e QUI . Ho eseguito anche lavori importanti come questo: LINK per Irene che ha deciso di fare un dono speciale ad una sua amica, con cifre ricamate in filo di seta su due preziosi foulard di seta. Come spesso faccio tra un lavoro ed un altro, metto mano alla riserva di stoffe e fili e così ho fatto questa volta, per realizzare due piccole tovagliette da colazione personalizzate.

Ecco il Materiale utilizzato:

Misure 37cm x 37 cm

Filo da ricamo DMC color giallo, arancio e verde

Tela Aida color bianco

 

 

La lana per custodire e proteggere

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sarà che è inverno ma a me in questo periodo lavorare la lana mi piace molto. Questo è quello che ho realizzato per un’amica che cercava un pezzo unico per proteggere il suo macbook da lavoro e distinguersi nelle riunioni e dare una nota di colore alle giornate in ufficio. Ho usato della lana (50% lana e 50% acrilico) di colore blu scuro, con dei ferri n.5 ho lavorato una tessitura liscia. Il ricamo della mela rossa è stato realizzato a punto maglia. Per evitare che la lana a contatto con il computer potesse dare qualche problema ho foderato il lavoro con un cotone bianco a fiori blu scuro. Ho cucito tutto insieme ed ho rifinito con una cerniera color metallo abbinata al notebook. Ultimo dettaglio: ho utilizzato un pezzetto della stessa stoffa a fiorellini per creare l’aggancio della cerniera.

Misure (considerate che la fodera bisogna farla precisa, la lana si adatta agli spessori) :

Altezza: 3 cm
Larghezza: 33,5 cm
Profondità: 23 cm

La coperta di lana

 

Una volta si usava raccogliere tutti i filati di lana che erano avanzati da altre lavorazioni e ci si faceva una mattonella ad uncinetto, un pò a punto alto ed un pò a punto basso. Alla fine le si cuciva tutte insieme e si realizzava una bella coperta di lana. Per dare uniformità e armonia alle tinte usate, si legavano le mattonelle con un punto basso fatto con lana di color nero. Cosi si creava un fondo ai mille colori.


Queste coperte mi sono sempre piaciute e quindi ho deciso di realizzarne una ma non con gli avanzi di lana, piuttosto ho comprato della lana gatto di varie tonalità di verde ed ecco il risultato! La lavorazione è durata circa un anno, ma non a tempo pieno. Diciamo che è stata una lavorazione che ho fatto nei ritagli di tempo. Il risultato ha sorpreso anche me.
Per mantenere la coperta di lana come nuova ogni tanto la metto sul terrazzo all’aria aperta soprattutto nelle giornate umide, in modo che la lana assorba l’umidità e la rilasci una volta riportata nell’ambiente caldo. In questo modo mantiene volume e lucentezza.
Le coperte sono sempre state fonte di confort e calore, sono un meraviglioso e versatile accessorio, in questo caso è pensata per fare da copriletto, se la realizzate in dimensioni più ridotte può essere un veri pezzo d’arte da tenere sul divano.