Un completo per bimba

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il corredino per un neonato in arrivo è sempre una gioia. Si pensa a tutti i dettagli, ci si concedono piccoli lussi, ad esempio: il ricamo a mano su puro lino. Questo completo è stato ideato in maniera esclusiva per una bimba. E’ un pezzo unico e si compone di:

  • sacchetto nascita in puro cotone a cuoricini rosa
  • lenzuolino in puro lino ricamato a mano
  • federa in puro lino ricamato a mano
  • copertina in puro cotone bianco lavorata ai ferri
  • bavaglina in puro lino ricamato a mano

Il sacchetto nascita contiene questo i quattro pezzi ma potrà essere usato per contenere anche i piccoli pensieri che servono da mettere nella borsa. Il lenzuolino è ricamato sulla piega ed è adatto per la navicella ma anche per il lettino a casa. La copertina può essere utilizzata anche come scialle per avvolgere la piccola. E’ stata realizzata ai ferri e sono stati impiegati ben 10 punti di lavorazione diversi.

Ogni dettaglio è stato pensato per realizzare un completo unico.

 

E’ tempo di Give-away per tutti i fan di Ti Ricamo

Questo post lo vogliamo dedicare a tutti i fan di Ti ricamo che ci seguono su questo blog e sulla pagina Facebook. Ci state dando tante soddisfazioni e quindi noi abbiamo deciso di farvi un piccolo regalo, una cosa molto preziosa che siamo sicuri apprezzerete. Vi va di mettervi in gioco? E’ l’ora di dirci la vostra! Inserite un commento a questo post, proprio qui sul nostro blog, raccontateci con una frase, con un piccolo pensiero quello che vi ispira ‘Ti ricamo’, un commento, una descrizione, anche una sola parola! Tra tutti quelli che commenteranno sceglieremo la frase che ci piace di più! In regalo per voi un prezioso kit di fili Aurifil della designer Vanessa Christenson. Siamo tanto curiosi di scoprire i vostri commenti!!!

 

I tutorial di Ti ricamo – Il punto festone

Con questo video comincio a pubblicare i tutorials di Ti ricamo utili per chi vuole avvicinarsi alle varie tecniche. Sono video brevi, con piccole indicazioni utili per prendere filo, ago e stoffa e avventurarsi nel meraviglioso mondo del ‘fatto a mano’.
Siete pronti?
Cominciamo con il punto festone: la base del punto ad intaglio ma che più essere utile anche per rifinire una tovaglia o un lenzuolino.
Ad esempio guardate questo LINK qui la bordura è tutta fatta a punto festone con un filo rosa su lino bianco. Lo potete utilizzare anche per rifinire una tenda a vetro. La cosa più interessante è che una volta imparato questo, potete cominciare con l’intaglio.

Piccoli materiali, piccoli lavori, grande soddisfazione

Ci sono dei momenti, tra un lavoro importante ed un altro che metto mano alla borsa degli ‘scarti’. Un grande cesto in cui accumulo spezzoni di filo, pezzi di stoffa e altri materiali che uso per le mie lavorazioni. Quando ho un momento libero, magari in attesa di cominciare una parure per culla per due splendidi bimbi, come in questo momento, cerco di ricavarne qualcosa di buono ed in poco tempo.

Cosi questa settimana ho trovato un pezzetto di puro lino Bellora, che ho usato per una tovaglia da tavola e ci ho disegnato sopra un bel fiore, usando un disegno decalcabile, guardate qui:

IMG_4315

 

Ho scelto i colori da utilizzare: verde e rosa in varie sfumature, poi un pò di giallo. Ho deciso di impiegare il punto erba, abbastanza semplice e veloce.

IMG_4316

 

A lavoro finito ho preso una cornice che avevo acquistato un pò di tempo fa, in tinta con il lino bianco e voilà! Non vi sembra una bella idea per recuperare materiale e magari preparare un bel regalo di Compleanno o per un’altra occasione?

IMG_4318

 

Sempre nella stessa busta ho trovato anche un filato di colore verde che avevo utilizzato per rifinire una tovaglia da tavola. L’ho utilizzato per realizzare ad uncinetto un piccolo coprivassoio. Che aspettate? Prendete anche voi la vostra busta in cui accumulate i resti delle lavorazioni e fatene un piccolo pezzo per la casa.

IMG_4328

Aemilia Ars: il merletto ad ago made in Bologna

Questo slideshow richiede JavaScript.

Con il post di oggi vi voglio raccontare la storia di una tecnica molto particolare: l’Aemilia Ars. Questo tipo di lavorazione ha origine in Italia, a Bologna, a fine ottocento, dove abili ricamatrici eseguivano lavori molto raffinati con disegni di fontane, foglie e fiori. Questa è una delle tecniche di merletto ad ago e a Forlì, presso i Musei San Domenico in occasione della Mostra: ” Liberty, uno stile per l’Italia moderna” , è possibile ammirare la bellezza di alcuni pezzi realizzati con questo punto. E’ possibile visitare la mostra fino al 15 giugno prossimo. E’ presente in mostra anche la celebre tovaglia d’altare chiamata: “Delle promesse”, tovaglia della Chiesa del Sacro Cuore di Gesù di Bologna. Il pezzo che è ritenuto come uno dei più belli mai realizzati. Francesca Bencivenni, è una della poche artigiane capaci di realizzare questa lavorazione particolarmente delicata, eseguita ad ago su di un cartoncino che solo a fine lavoro viene rimosso per applicare il pezzo su tessuto. Francesca ha realizzato in occasione di questa mostra, una copia del particolare centrale de: ” La passeggiata dei pavoni”, il pezzo celebre realizzato su schizzo di Rubbiani noto a tutti gli appassionati di Aemilia Ars, una vera occasione per guardare dal vivo un capolavoro realizzato a mano. 

Video consigliato: https://www.youtube.com/watch?v=8x5AS0ECKrw

Cifre ricamate su lino

Le cifre ricamate sono semplicità ed eleganza. Il punto croce é molto utilizzato per adornare gli asciugamani in tessuto di lino antico che risultano molto raffinati. Sobri ed eleganti possono essere impreziositi anche da un bordo realizzato a filet con uncinetto e cotone écru, io di solito utilizzo un DMC n.12. Altra grande raffinatezza sono le lenzuola in lino con cifre ricamate a punto pieno imbottito, sfilature e punto rammendo. La prima cosa da fare é scegliere lo stile delle cifre, ne esistono di molto belle: barocche o semplici sono tutte da personalizzare. Poi bisogna trasferire il disegno su tessuto ed esistono vari modi: ricalco con carta, ricalco a spolvero e ricalco con il ferro caldo. Se vi piacciono le cifre ricamate ma non volete fare un lavoro per provare e che non richieda molte ore di lavoro, fate come me: ricamate dei quadretti con le vostre iniziali o con quelle dei vostro cari. Qui potete vedere le foto dei lavori che sto finendo.

Invito a cena

Questo slideshow richiede JavaScript.

Era da tempo che avevo realizzato una bordura ad uncinetto con un cotone di un bel colore verde acqua. Finita la matassina di filo me ne sono dimenticata, l’ho appoggiato nella cesta dei miei lavori  fino a quando mi è venuta l’idea giusta. Ho preso degli spezzoni in puro lino bianco ed ho realizzato una tavaglia da tavola davvero originale. Poichè sia il lino che la bordura erano di dimensioni insolite, ho realizzato anche un disegno particolare: con quattro piege in direzione dei quattro angoli del tavolo. Il risultato non è niente male, voi che dite?